• en

Visite tecniche Linea C – WSP Svezia e University of Texas

Giovedì 19  e venerdì 20 settembre si sono svolte due visite tecniche organizzate da Metro C ScpA presso i cantieri della tratta T3 della linea C di Roma, il 19 settembre per la società WSP di Stoccolma, il 20 settembre per la UTSA The University of Texas at San Antonio e Auburn University.

Le visite, che hanno visto la partecipazione di circa 50 ospiti complessivi, hanno avuto inizio entrambe a partire dal cantiere ubicato in Piazza Celimontana (Pozzo 3.2), dove si è svolto il consueto briefing propedeutico durante il quale l’ing. Eliano Romani (Responsabile della Progettazione di Metro C ScpA)  ha fornito il primo inquadramento generale e ha dato alcune informazioni utili ad evidenziare le peculiarità dell’opera, anche tramite la visione di un video-racconto, e successivamente ha illustrato le caratteristiche costruttive della Linea C, descrivendo le tecniche di realizzazione delle stazioni, dei pozzi e le tecniche di scavo delle gallerie.

L’ing. Romani ha spiegato nel dettaglio le caratteristiche della Tratta T3 della Linea C, che con uno sviluppo di 3,6 km, comprende due stazioni (Amba Aradam/Ipponio e Fori Imperiali) e 2 pozzi di ventilazione (via Sannio e Piazza Celimontana).

In particolare ha illustrato le tecnologie realizzative delle stazioni e delle gallerie, previste per gran parte del tracciato con scavo meccanizzato in TBM (Tunnel Boring Machine) di tipo EPB (Earth Pressure Balance), ad eccezione del tratto tra la stazione San Giovanni ed il pozzo multifunzionale 3.3. dove lo scavo delle gallerie è stato eseguito in tradizionale procedendo in allargo del cunicolo pilota già realizzato con la tecnologia del microtunnel Ø3000 rivestito con conci prefabbricati.

Ampio spazio è stato dedicato alla stazione Amba Aradam/Ipponio e ai ritrovamenti archeologici,  attualmente delocalizzati, rinvenuti nel corso degli scavi per la realizzazione della stazione e che  sono stati illustrati con numerose foto.

Infine un rapido excursus alla salvaguardia dei monumenti e all’approccio metodologico utilizzato. Sono state analizzate alcune case history tra cui il sotto attraversamento delle Mura Aureliane a Porta Metronia, il Compensation Grouting sotto la stazione esistente Colosseo Linea B, le attività di Salvaguardia e le operazioni di restauro della Chiesa di Santo Stefano Rotondo, con i risultati delle indagini di monitoraggio.

Al termine della presentazione, gli ospiti hanno potuto visitare il cantiere del Pozzo 3.2 e quello della realizzazione della stazione Fori Imperiali, in cui si sta realizzando il cunicolo di collegamento con la esistente stazione Linea B a Colosseo, accompagnati dall’ing. Romani e dall’ing. Marco Cervone, Construction Manager Opere Civili T3 per Metro C ScpA.

Le società di Metro C s.c.p.a