L’oggetto dell’affidamento

Il bando di gara internazionale per l’affidamento delle attività per la realizzazione della linea C della metropolitana di Roma è stato pubblicato il 15 febbraio 2005.

TRACCIATO OGGETTO DELL'AFFIDAMENTO

TRACCIATO OGGETTO DELL’AFFIDAMENTO

L’oggetto dell’affidamento era stato diviso in due parti:

PARTE PRIMA

  • La progettazione esecutiva, la realizzazione e direzione dei lavori delle tratte T4 e T5, nonché la fornitura del materiale rotabile occorrente all’esercizio delle medesime tratte.
  • La progettazione definitiva ed esecutiva, la esecuzione e direzione lavori delle indagini e degli scavi archeologici necessari alla redazione del progetto definitivo delle tratte T2, T3, T6a e T7 e deposito di Graniti, nonché la progettazione definitiva del sistema di automazione dell’intera linea.
  • La progettazione definitiva delle opere compensative e integrative delle tratte T2, T3, T5 e T7, nonché la progettazione esecutiva, la realizzazione e direzione dei lavori delle opere compensative delle tratte T3 e T5.
  • La progettazione esecutiva, la realizzazione e direzione dei lavori della tratta T3, nonché la fornitura del materiale rotabile occorrente all’esercizio della medesima tratta.

PARTE SECONDA

  • La progettazione esecutiva, la realizzazione e direzione dei lavori della tratta T2 e delle opere integrative e compensative relative alla tratta, nonché la fornitura del materiale rotabile occorrente all’esercizio della medesima tratta.
  • La progettazione esecutiva, la realizzazione e direzione dei lavori della tratta T6a e la fornitura del materiale rotabile occorrente all’esercizio della medesima tratta.
  • La progettazione esecutiva, la realizzazione e direzione dei lavori della tratta T7 e del deposito di Graniti, delle opere integrative e compensative della tratta, nonché la fornitura del materiale rotabile occorrente all’esercizio della medesima tratta.

 

28 Febbraio 2006: avviene l’aggiudicazione all’A.T.I. della gara.

3 Aprile 2006: viene costituita la Società di Progetto Metro C S.c.p.A. che subentra all’A.T.I. aggiudicataria.

13 Aprile 2006: viene emesso l’Ordine di Inizio Attività.

16 Maggio 2006: aprono i primi cantieri archeologici per effettuare le indagini sull’intero percorso della nuova linea metropolitana.

10 Ottobre 2006: viene istituito il Comitato Tecnico Scientifico, organo multidisciplinare preposto alla tutela ed alla salvaguardia degli edifici storici e dei monumenti durante le fasi di progettazione ed esecuzione.

12 Ottobre 2006: viene stipulato il contratto tra Roma Metropolitane e Metro C S.c.p.A.

8 Marzo 2007: vengono acquistate le prime due TBM (Tunnel Boring Machine), che inizieranno lo scavo da Giardinetti (Imbocco TBM Torrenova).

Aprile – Maggio 2007: apertura dei primi cantieri: Malatesta, Pigneto e Lodi, San Giovanni.

22 luglio 2010: il CIPE completa l’iter di approvazione ed il finanziamento della tratta T3, con significative prescrizioni e raccomandazioni da recepire all’interno della progettazione esecutiva progettuale nelle more della prescritta registrazione alla Corte dei Conti.

Ottobre e Novembre 2010 arrivano i primi treni della Linea c a Deposito Graniti.

10 febbraio 2011: la delibera di approvazione del CIPE della tratta T3 viene registrata alla Corte dei Conti.

4 marzo 2011: successiva pubblicazione della delibera sulla Gazzetta Ufficiale.

Giugno 2011: viene completato lo scavo delle gallerie del tratto Giardinetti – San Giovanni.

19 ottobre 2011: Metro C trasmette per approvazione a Roma Metropolitane il Progetto Esecutivo della Tratta T3.

15 dicembre 2013: Metro C consegna ad ATAC (la società che gestisce l’esercizio della metropolitana), per il necessario pre-esercizio da parte dell’Esercente, il primo tratto della Linea C, da Monte Compatri/Pantano a Parco di Centocelle, comprensivo anche il Deposito Officina di Graniti (un’area di 217.000 mq), che accoglie l’intero parco rotabile e dove ha sede il Posto Centrale Operativo, luogo preposto al comando ed al controllo a distanza dell’intera linea.

9 novembre 2014: apre al pubblico la prima tratta funzionale della Linea C, tra Monte Compatri/Pantano e Parco di Centocelle.

11 Maggio 2015 viene consegnata ad ATAC, per il necessario pre-esercizio da parte dell’Esercente, anche la seconda tratta funzionale, dalla stazione di Parco di Centocelle alla stazione di Lodi, avente uno sviluppo in sotterraneo di circa 5,4 km e 6 nuove stazioni.

29 giugno 2015: apre al pubblico anche la seconda tratta funzionale da Monte Compatri/Pantano a Lodi.

Attualmente i lavori sono stati disposti solo fino alla Stazione Fori Imperiali ed è stato richiesto a Metro C un progetto definitivo limitato ad un prolungamento della linea fino alla Stazione Venezia, consegnato a Roma Metropolitane a dicembre 2014.
Le attività di progettazione della tratta Piazza Venezia/Clodio-Mazzini sono state sospese su ordine di Roma Metropolitane dall’11 marzo 2010.

Le società di Metro C s.c.p.a