• en

Chiesa di Santo Stefano Rotondo: interventi strutturali di salvaguardia e miglioramento sismico

 

La Chiesa di Santo Stefano Rotondo (V sec. d.C.), situata in cima alla collina del Celio lungo via di Santo Stefano Rotondo, interagisce con lo scavo delle gallerie in costruzione della Linea C. Sebbene le possibili ripercussioni sulla struttura siano estremamente limitate data la rilevante profondità delle gallerie di linea rispetto al piano delle fondazioni della Chiesa, in considerazione dei contenuti artistici, dello stato conservativo che caratterizza le strutture si è ritenuto necessario realizzare alcuni interventi strutturali di salvaguardia e miglioramento sismico della chiesa, sia a carattere definitivo, che a carattere temporaneo.


L’intervento realizzato

Gli interventi di consolidamento delle strutture, eseguiti preliminarmente alla realizzazione delle gallerie di linea, hanno riguardato il consolidamento delle strutture murarie dei tamburi della rotonda interna e del deambulacro, l’intervento di consolidamento delle travi lignee principali del sottotetto e il consolidamento della porzione residua del muro del terzo anello attraverso contrafforti in acciaio corten. Le operazioni di restauro di affreschi e mosaici sono consistite nel ripristino della coesione superficiale, mediante iniezioni di miscela consolidante e stuccature.

Le società di Metro C s.c.p.a