• en

Il sistema Driverless: una metro completamente automatizzata

Un treno ad altissima tecnologia, controllato da un sistema centralizzato che garantisce il massimo standard di sicurezza. È il sistema “driverless”, introdotto per la prima volta a Roma sulla Linea C della metropolitana.

13-treni-circolanti-sulla-linea-in-esercizio

Si tratta di una tecnologia innovativa, presente già nelle metropolitane di Hong Kong, Brescia, Torino, Milano, Parigi e Copenaghen. Proprio quella della città danese, premiata come miglior metro nel mondo per tre anni consecutivi, presenta caratteristiche molto simili a quelle dei treni della Linea C.

Il sistema driverless è in grado di svolgere una serie di attività in maniera automatizzata e computerizzata, con la presenza di personale che supervisiona e interviene solo in caso di decisioni o anomalie importanti.

GARDENIE - STAZIONE LAVORI ULTIMATI TRENO IN BANCHINA

La totale sicurezza di questo sistema è garantita dalla Centrale Operativa, dove il personale monitora la situazione dalle 12 telecamere presenti in ogni treno. Ogni veicolo è dotato di un sistema completo di informazioni audio e video, di un pulsante “sos” per i casi emergenza e di un pulsante “info”, che consente di ricevere informazioni dal personale.

DEPOSITO DI GRANITI - DCO

CIMG2206

La sede della Dirigenza Centrale Operativa, il cuore tecnologico della Linea C, è il centro da cui sono controllati e guidati a distanza tutti i treni della linea, nel rispetto dei più alti standard di sicurezza per i viaggiatori. Si trova nel Deposito di Graniti, situato nell’omonima zona su via Casilina, è un’area di 22mila metri quadrati destinata, tra l’altro, al ricovero, manutenzione e riparazione dei treni.

DEPOSITO DI GRANITI - DCO

Per assicurare il corretto funzionamento della linea e la sicurezza di tutti i passeggeri, tutti i treni sono stati sottoposti a test continui. Il prototipo è stato testato percorrendo 20mila chilometri sul circuito internazionale di Velim nella Repubblica Ceca, mentre una carrozza è stata sottoposta a una prova antincendio in galleria per verificare la resistenza dei materiali e il deflusso dei fumi.

Non avendo macchinista a bordo i treni, in testa e in coda, hanno uno spazioso belvedere che consente ai viaggiatori di osservare il viaggio dalla testa e dalla coda del treno. Le carrozze, completamente climatizzate, sono dotate di spazi per i portatori di handicap ed il trasporto delle biciclette.

La capacità massima di trasporto: 24mila passeggeri all’ora per senso di marcia. Ciascun convoglio, composto da 6 carrozze intercomunicanti, può trasportare fino a 1.200 persone.

La sicurezza dei passeggeri è garantita anche in stazione, dove le porte automatiche, realizzate con pareti divisorie in vetro scorrevole, vengono aperte esclusivamente alla fermata dei treni in stazione, in maniera sincronizzata con le porte dei convogli.

Il sistema Driverless, offre quindi una tutela in più a chi viaggia in metropolitana, garantendo una mobilità efficiente, pratica e sicura.

Le società di Metro C s.c.p.a